COMUNICATO – AUMENTI SALARIALI

Si legge su “il Sole 24 ore PLUS 24” del 30 aprile 2011 una dichiarazione dell’Associazione Datoriale “ ABI: NO AL RECUPERO DEL CAROVITA – NIENTE AUMENTI AUTOMATICI ED IPCA – MA LE BANCHE SANNO CHE LA LORO PROPOSTA E’ ISOLATA”.

Rispetto a tale argomento vogliamo ricordare che nella piattaforma di rinnovo del CCNL predisposta da UNITA’ SINDACALE Falcri Silcea si legge:

Ancora una volta dobbiamo sottolineare come sia stato il “fattore lavoro” ad assumersi, grazie al contributo fondamentale fornito con impegno e professionalità dalle lavoratrici e dai lavoratori, quelle sostanziali responsabilità che stanno consentendo al Sistema del credito di superare la menzionata “crisi reputazionale” e l’attuale crisi finanziaria. In un contesto come quello attuale diventa pertanto inaccettabile continuare a rinviare l’ineludibile recupero salariale indispensabile affinché si gettino le basi per affermare il principio fondamentale della giustizia distributiva. Nella presente piattaforma rivendicativa Unità Sindacale ha chiesto la contrattazione piena per i percorsi professionali e di carriere, nonché il ridisegno puntuale di ruoli e mansioni, in modo da valorizzare gli apporti lavorativi effettivamente prestati dalle lavoratrici e dai lavoratori. Nell’attesa che questo nuovo sistema vada a regime e per recuperare, almeno in parte, i disequilibri fino ad oggi esistenti, si richiede un ulteriore 3% medio (in aggiunta al 5,1% riferito al recupero dell’inflazione n.d.r.) da distribuire alle lavoratrici ed ai lavoratori attraverso la crescita della scala parametrale.”