COMUNICATO INCONTRO FONDO ESATTORIALE

COMUNICATO ALLE LAVORATRICI ED AI LAVORATORI DEL SETTORE DELLA RISCOSSIONE

Nella giornata di ieri, si è tenuto il previsto incontro tra la scrivente Segreteria Nazionale e  la delegazione di Equitalia Holding in merito alla riforma del Fondo Esattoriale.

Prosegue a grandi passi il progetto di trasformazione del fondo esattoriali in una  prestazione aggiuntiva alla pensione. Infatti, in seguito a tutti i passaggi di consultazione ed approfondimento fatti in quest’ultimo anno, la Capogruppo ha formulato un nuovo testo di riforma, corredato da una nota di accompagnamento. Come ovvio, ci riserviamo le  nostre considerazioni dopo aver attentamente analizzato i due documenti.

Il confronto sul tema proseguirà il 21 ottobre p.v. Alla fine del mese scorso è proseguito il confronto ex art.47 L.428/90, in merito al piano di riassetto societario di Equitalia Nord, Centro e Sud. Nel corso di tali incontri le tre New.Co. hanno illustrato altre slides sul Modello Organizzativo Aziendale e l’occasione ci è stata utile per chiedere informative più dettagliate in merito alle chiusure/aperture di uffici/sportelli nelle varie aziende e su come verranno gestiti i relativi trasferimenti del personale.

Abbiamo inoltre, chiesto un’informativa esaustiva in merito alle 12 recenti assunzioni effettuate in Equitalia Centro, per le quali l’azienda ci ha precisato i relativi comparti di destinazione. Come UNITA’ SINDACALE abbiamo manifestato forti perplessità in merito all’eccesivo ricorso allo strumento della formazione on line, nonché in merito ad un piano organizzativo che a distanza di tempo appare ancora evanescente e del tutto decontestualizzato rispetto alle recenti novità introdotte dal legislatore nella materia della riscossione. Infine, presenti con tutte le RRSSAA territorialmente competenti, abbiamo sollecitato le Aziende ad iniziare un percorso negoziale e condiviso con le parti sociali, al fine di salvaguardare gli istituti economici e normativi di maggior favore nei vari contratti integrativi aziendali, ribadendo la necessità di trovare un’intesa che possa garantire – nero su bianco- la tutela ed i diritti che ontraddistinguono – da svariati decenni- la peculiarità della categoria dei lavoratori esattoriali alla quale rivendichiamo di appartenere.

Vi terremo tempestivamente informati.

Roma, 5 ottobre 2011

LA SEGRETERIA NAZIONALE