FIRMATO ACCORDO CCNL – COMUNICATO DELLA SEGRETERIA NAZIONALE

Nella giornata del 19 gennaio 2012  è stato siglato l’accordo per il rinnovo del contratto nazionale scaduto il 31 dicembre 2010.

Unità Sindacale ha deciso di firmare dopo aver valutato attentamente la situazione complessiva in cui si è sviluppata la trattativa. Sicuramente si tratta di un “contratto emergenziale” figlio della difficile situazione economica ma, anche e soprattutto, dell’artificioso clima di negatività che, come più volte denunciato da Unità Sindacale, si è voluto costruire intorno al negoziato.

Aspetti che hanno prodotto anche “accelerazioni” sicuramente incompatibili con un’attenta valutazione della situazione reale del settore e con l’individuazione delle migliori e più equilibrate soluzioni.
Nessuna risposta è stata data sul ruolo che le banche andranno a svolgere in questo Paese. Sin dall’avvio del confronto, la controparte datoriale ha incentrato la procedura di rinnovo del contratto nazionale solo su richieste di tagli sui costi del personale e di sostanziale destrutturazione dell’impianto di tutele proprie del contratto di lavoro dei bancari. Di converso, non ha mai dato alcuna indicazione su processi e nuovi investimenti in grado di rilanciare il settore, dandogli reali prospettive di maggiore produttività in un contesto di stabilità, di ricerca di equilibrio patrimoniale ed economico di lungo periodo e di tutela e salvaguardia delle famiglie e degli operatori economici clienti delle banche.

SCARICA IL DOCUMENTO COMPLETO