PRESIDIO DAVANTI A MONTECITORIO

PRESIDIO DAVANTI A MONTECITORIO –  L’articolo 18 non si tocca!

Si sta avvicinando in maniera che appare inarrestabile il D Day delle Lavoratrici e dei Lavoratori,  l’Apocalypse Now del diritto del lavoro: il 27 giugno 2012 la Camera dei Deputati approverà attraverso  il voto di fiducia la legge sulla “riforma del mercato del lavoro”.
Che si tratti di una legge ingiusta, che peggiora le già difficili se non impossibili condizioni di chi  lavora ed allo stesso tempo mantiene ed alimenta la  dilagante precarietà, Unità Sindacale lo ha già detto,  scritto e gridato in tutti i consessi nei quali ha potuto esprimersi.

Ora stiamo assistendo all’ultimo atto di quella riforma che accontenta solo la BCE dando corpo a quanto richiesto al nostro Paese con quella che è già diventata la “famosa lettera”. Unità Sindacale non intende assistere passivamente alla “consacrazione” della Riforma e quindi si unirà  a tutti quei Sindacati, quelle Forze politiche, quelle Associazioni che presidieranno Montecitorio il giorno  del voto di fiducia per manifestare con la propria presenza il totale dissenso verso le scelte operate dal Governo attraverso il Ministro Fornero.  Anche se i tempi sono stretti, a causa dell’accelerazione che il Governo ha imposto per l’approvazione, si invitano le Strutture Associative di Unità Sindacale a partecipare alla manifestazione con la presenza di propri Dirigenti Sindacali. Seguirà ulteriore comunicato per meglio precisare la logistica e il punto di ritrovo. Per qualsiasi richiesta è possibile avvalersi degli uffici della Segreteria Nazionale anche via email.