LA CGIA DI MESTRE PREVEDE 2 MILA LICENZIAMENTI AL GIORNO NEI PROSSIMI 10 MESI

LENTE D’INGRANDIMENTO –  DA CONTROLACRISI.ORG

lente(…..omissis…..)
La nuova formulazione dell’art.18 dello Statuto dei Lavoratori non introduce alcuna nuova causa di licenziamento,   ma incide solo sul trattamento sanzionatorio dei licenziamenti illegittimi, quelli senza giusta causa e giustificato motivo,  stabilendo tetti massimi (irrisori) ai risarcimenti che vanno dai 6 mesi (paradossalmente per la violazione più palese, il licenziamento privo di motivazione), fino a 24 mesi. La reintegrazione viene di fatto abolita, sia per il licenziamento  (strumentalmente definito) disciplinare, dove rimane limitata a casi marginali, che per il licenziamento (strumentalmente definito)  economico – nel quale il reintegro previsto sulla carta è del tutto impraticabile – così come per i licenziamenti collettivi illegittimi,  aprendo la strada ad espulsioni di massa di forza lavoro (la Cgia di Mestre quantifica in 600 mila i posti che andranno persi  nei primi 10 mesi di applicazione: 2 mila licenziamenti al giorno). L’attuale art.18 è una norma a costo zero per il datore di  lavoro corretto, in quanto interviene solo nei confronti di chi non rispetta la legge. (…..omissis……)