COMUNICATO STAMPA – BANCHE PRONTE A CHIEDERE I LICENZIAMENTI COLLETTIVI

Alla luce di quanto pubblicato in data 4 luglio da “Il Sole 24 Ore” attraverso l’articolo titolato “Banche pronte a chiedere i licenziamenti collettivi”, il Segretario Generale di Unità Sindacale Falcri Silcea Aleardo Pelacchi dichiara che “rimane senza alcuna spiegazione logica l’atteggiamento della Ragioneria dello Stato e dei Ministeri del Welfare e dell’Economia che continuano a non dare il via libera ai decreti attuativi indispensabili per potere utilizzare i nuovi strumenti previsti dal fondo di solidarietà del settore del credito”.

Aleardo Pelacchi ricorda che “il Governo non può ignorare che i decreti attuativi non solo non gravano sulla collettività, ma diventano indispensabili di fronte al fatto incontrovertibile che proprio in questo periodo numerose banche e grandi gruppi sono protagonisti di ristrutturazioni complesse che stanno sfociando in scioperi e trattative difficili”.
Unità Sindacale, sempre per voce del Segretario Generale, invita il Governo a non aggravare, con atteggiamenti inspiegabili, la pesante situazione che già vive l’intero settore ed a dare vita ai decreti attuativi entro 15 giorni come già richiesto anche dall’associazione datoriale.