UNITÀ SINDACALE FALCRI SILCEA/CONFSAL QUERELA “LA PADANIA” E “IL SECOLO XIX”

OFFESA LA DIGNITA’ DEI LAVORATORI DI EQUITALIA

UNITÀ SINDACALE FALCRI SILCEA/CONFSAL rivendica la dignità lavorativa delle donne e degli uomini di Equitalia, e conseguentemente delle loro famiglie, che troppo spesso ultimamente taluni si prendono la libertà di offendere, con una continua escalation di violenza non solo verbale ma anche fisica. Questo perdurante clima di ostilità ed intimidazione non è più tollerabile nei confronti di tante lavoratrici e lavoratori la cui unica colpa è quella di fare il proprio dovere.

Valutata la gravità di tale situazione UNITÀ SINDACALE FALCRI SILCEA ha, pertanto, proceduto a querelare i direttori di due testate giornalistiche, Il Secolo XIX e La Padania, in quanto responsabili della diffusione di una lettera dal contenuto lesivo dell’onore e del decoro dei dipendenti di Equitalia, ed ha chiesto che i responsabili ne rispondano a norma di legge.
In un clima come quello che stiamo vivendo negli ultimi tempi, in cui la tensione è ormai alle stelle e sempre più persone cercano la soluzione ai loro problemi in gesti disperati, UNITA’ SINDACALE FALCRI SILCEA ritiene davvero immorale alimentare la disinformazione.
Nella lettera in questione, dall’indubitabile contenuto diffamatorio, i dipendenti di Equitalia vengono definiti “agglomerato di parassiti”, utilizzatori di “metodi barbari”, con suggerimento della “confisca del loro TFR”, per i quali avere “nessuna pietà, come al processo di Norimberga”, paragonandoli, quindi, alla stessa stregua dei criminali nazisti.

UNITÀ SINDACALE FALCRI SILCEA tutela la dignità, la sicurezza, la salute e l’incolumità, fisica e psicologica delle migliaia di lavoratori del settore della riscossione (Equitalia e Riscossione Sicilia). Per questo, nel dare loro la massima solidarietà per quello che stanno vivendo e sostegno per il ruolo sociale che svolgono, chiede e pretende per loro rispetto.

UNITÀ SINDACALE FALCRI SILCEA, al riguardo, stigmatizza purtroppo la totale assenza di atti concreti da parte dell’azienda, che oltre a copiose dichiarazioni di solidarietà alle proprie lavoratrici e lavoratori per lo stato in cui versano, altro non ha fatto per tutelare anche la loro integrità morale di onesti lavoratori.

UNITÀ SINDACALE FALCRI SILCEA chiede che ognuno si assuma le proprie responsabilità e svolga con coscienza il proprio ruolo, nell’interesse di un’intera categoria di lavoratori e, considerata l’attività svolta e l’attuale momento storico, anche dell’intero Paese.

Roma, 19 luglio 2012

LA SEGRETERIA NAZIONALE