Un primo maggio di speranza

La festa dei lavoratori quest’anno assume un significato ancora più evidente in considerazione, anche, del momento particolarmente drammatico che vivono i lavoratori, le famiglie, le imprese.
Siamo purtroppo ancora nel pieno di una crisi economica non più sostenibile, i cui effetti possono essere drammaticamente riassunti dall’ulteriore calo del dato sull’occupazione rispetto al maggio dello scorso anno.
Già alcuni mesi or sono, Unità Sindacale ha inviato un documento ai partiti, proponendo alcune possibile soluzioni rispetto alla crisi.
Riaffermare con sincero vigore il significato ed il valore della festa del Primo Maggio significa sostenere la speranza per un futuro migliore per le famiglie, per i giovani, per le lavoratrici ed i lavoratori del nostro Paese.

Dal decalogo di UNITA’ SINDACALE:

UNITÀ SINDACALE persegue l’obiettivo della stabilità occupazionale quale valore per la persona, la famiglia e la società, nella convinzione che la precarizzazione del lavoro sia fonte di pericolo sociale e comporti non trascurabili costi umani;

UNITÀ SINDACALE si impegna per restituire ai giovani prospettive e dignità, nella convinzione che proprio attraverso di loro sia possibile rilanciare il futuro del nostro Paese;

UNITÀ SINDACALE opera per il superamento di ogni discriminazione, con l’obiettivo di garantire parità di trattamento ed uguale dignità ad ogni diversità, riconoscendo a ciascuna lo stesso valore senza gerarchie o priorità.