Unisin Doc n.27 -Vietati i demansionamenti unilaterali

La causa che ha dato luogo a questo importante pronunciamento è stata promossa da, Antonio Li Causi,  un  sindacalista Unisin di Banca Nuova (Gruppo Banca Popolare di Popolare di Vicenza) che con coraggio, competenza e determinazione l’ha condotta sino al pronunciamento definitivo della Suprema Corte.

Da: Il Sole 24 Ore – 19 settembre 2013

Per poter procedere serve il via libera da parte del dipendente.

Il demansionamento unilaterale del dipendente, disposto a seguito di un riassetto organizzativo, non è giustificabile neanche se è finalizzato ad evitare misure più drastiche quale il licenziamento del lavoratore.
Questo il principio affermato dalla sentenza della Corte di cassazione n. 21356, depositata ieri: la pronuncia va letta con attenzione, per evitare pericolosi equivoci rispetto ad alcuni principi ormai consolidati in materia, che non vengono messi in discussione dalla decisione.