La crisi del credito

La crisi del credito e “Rapporto ABI 2013 sul mercato del lavoro nell’industria finanziaria”

L’allarme da tempo lanciato da UNISIN sulla contrazione del credito, viene confermato dalla Banca d’Italia. La stretta creditizia operata dalle Banche continua a manifestarsi in tutta la sua virulenza, in particolare con riferimento ai suoi effetti depressivi sull’economia reale. La strategia di credit crunch attuata dagli istituti di credito, infatti, fa da effetto moltiplicatore delle difficoltà già create dalla crisi economica e finanziaria a famiglie ed imprese.

Come appare evidente dai dati in basso riportati (pubblicati anche dal Sole 24 ore su fonti della Banca d’Italia), la contrazione del credito continua a far  registrare record negativi nei prestiti sia alle famiglie, sia alle aziende, sia alle società non finanziarie.

scarica il documento completo