Per cambiare l’Italia

UNISIN ADERISCE E PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE DEL 25 OTTOBRE 2014 “PER CAMBIARE L’ITALIA

Da sempre UNISIN si batte per una diversa politica economica e del lavoro. Da sempre UNISIN si batte contro la precarietà del lavoro e quindi della vita. Da tempo, cambiano i Governi ma non le ricette capaci di intervenire sull’economia. Oggi la crisi economica diventa l’occasione per attaccare nel più profondo i diritti dei lavoratori aggredendo la dignità tutelata dalla nostra Costituzione. L’evidente “nonsense” della ricerca della crescita dell’occupazione come conseguenza di una pressoché assoluta libertà di licenziare si va sempre più affermando.
Il D.d.L. delega “Jobs Act”, appena approvato al Senato, pur nell’ampiezza delle deleghe conferite al Governo, tra le altre cose, mira ad aggirare il divieto di controllo a distanza (art. 4 SdL), liberalizzare il demansionamento con conseguente taglio alle retribuzioni (art. 13 SdL e art. 2103 c.c.) ed abolire il diritto al reintegro in caso di licenziamenti illegittimi (art. 18 SdL).

Lo Statuto dei Lavoratori è sotto attacco e lo si vuole trasformare in Statuto dei Lavori!

scarica il documento completo