L’Italia del lavoro affonda nella disperazione

L’Italia del lavoro affonda nella disperazione. Sono i mali cronici del paese a fermare gli investimenti.

“Gli effetti del jobs act si vedranno tra alcuni mesi? l’Istat intanto ci dice che l’Italia del lavoro affonda nella disperazione” dichiara il vicesegretario generale di Unisin Sergio Mattiacci.  “I dati Istat di novembre, comunicati ieri – aggiunge Mattiacci – confermano purtroppo che è ancora in crescita sia il numero complessivo dei disoccupati, sia quello riferito ai giovani senza lavoro, oramai al 43,9% – 730.000 gli under 25 in cerca di lavoro – e questa inarrestabile dinamica dimostra che il lavoro non si crea comprimendo i diritti dei lavoratori o facilitando i licenziamenti, bensì con gli investimenti sia pubblici che privati”.

scarica il documento completo