TFR in busta paga

La Legge di Stabilità 2015 (L. 190/2014) ha introdotto la possibilità, per i lavoratori dipendenti del settore privato con anzianità di almeno 6 mesi, di ottenere l’erogazione della quota di TFR (Trattamento di Fine Rapporto, art. 2120 c.c.) maturata mensilmente, direttamente in busta paga. La norma (art. 1, comma 26) prevede tale possibilità, in via sperimentale, per il periodo dal 1° marzo 2015 al 30 giugno 2018. L’opzione è riconosciuta anche ai lavoratori che hanno già destinato il TFR alla previdenza complementare: in tal caso, per il periodo sopra indicato, per i lavoratori che avranno optato per il TFR in busta paga la contribuzione al Fondo di previdenza complementare sarà costituita esclusivamente dal contributo del datore di lavoro e del lavoratore.

scarica il documento completo