La mobilitazione continua con lo sciopero degli straordinari

 

Lo sciopero generale del settore del credito dello scorso 30 gennaio è stato un grande successo!
Un successo misurabile con l’adesione di massa e con la pressoché totale chiusura delle filiali in tutto il Paese!
Questa è stata la seconda mobilitazione in soli 15 mesi dopo quella del 31 ottobre 2013, entrambe con una partecipazione pressoché totale dei lavoratori.
Anche l’ultimo sciopero è imputabile all’arroganza dell’ABI che, con la disdetta unilaterale del CCNL e le irricevibili proposte sottoposte alle OO.SS. intende fare carta straccia del nostro Contratto Nazionale e, tra le altre cose, dell’Area Contrattuale da esso individuata e salvaguardata.

 

scarica il documento completo