8 Marzo – necessario il rafforzamento delle donne nell’economia mondiale

Da troppo tempo assistiamo alla continua ed inarrestabile erosione delle tutele e dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, conquistati con anni di lotte e persi nell’arco di pochissimo tempo. Artefici e complici la crisi economico – finanziaria, allo stato non ancora superata, e l’alibi della contrapposizione fra tutelati e precari, fra anziani tutelati e giovani con minori tutele.
donne

 In questo contesto le politiche di genere e pari opportunità, su cui dovrebbero essere incentrate tutte le politiche nazionali e  sovranazionali e che dovrebbero essere trasversali a qualsiasi azione, sono sacrificate in nome di urgenze od interessi ritenuti più rilevanti.

 Sono trascorsi 20 anni dalla Conferenza mondiale sulle donne tenuta a Pechino nel 1995 che affermò il ruolo fondamentale  delle relazioni uomo-donna all’interno della società. Relazioni che dovevano essere riconsiderate rispetto al passato ponendo le donne su un piano di parità con l’uomo in tutti gli aspetti dell’esistenza. Furono introdotti i principi di empowerment e mainstreaming e fu affermato come valore universale il principio delle pari opportunità tra i generi e della non discriminazione delle donne in ogni settore della vita, pubblica e privata.

scarica il documento completo