Trattativa BNL e BPI – Il Top Management si taglia i Bonus cash

Riorganizzazione BNL e BPI 2017/2020 – Un primo passo verso la discontinuità

Comunicato Unitario delle segreterie di coordinamento nazionale Gruppo BNL
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – SINFUB – UGL – UILCA – UNISIN

Le  scriventi OO.SS. all’inizio di questa trattativa per la riorganizzazione, stigmatizzando le richieste aziendali come irricevibili, avevano messo come punto fermo per la prosecuzione dei lavori la parola “discontinuità” con il passato.
Questo significava affrontare tutto il piano con una sostanziale equità.
Dalle richieste sindacali un primo segnale tangibile è arrivato ieri da parte della  delegazione aziendale che ha annunciato l’impegno da parte del Top Management di tagliarsi il bonus cash del 50%.  Si tratta di un intervento che riguarda 21 figure apicali a partire dall’Amministratore delegato, dei quattro Vicedirettori generali e di tutti i componenti del Comitato di direzione.
Le OO.SS., nel prendere atto dell’intervento annunciato, affermano che questo è il primo passo verso l’auspicata equità degli interventi.
Su questa traccia proseguiranno le trattative per la salvaguardia di tutti i colleghi, in particolare dei più giovani e dei più deboli.

scarica il documento completo