Contro ogni violenza e discriminazione, in rete, Unisin con e a fianco delle Donne

Nel mondo si ricorda con grande risonanza l’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna. In questa occasione abbiamo voluto coniare uno slogan che ci accompagnerà per tutto l’anno 2017 nel nostro continuo impegno “con” e “a fianco” delle Donne.
Tutte le iniziative promosse o realizzate da Unisin Donne & Pari Opportunità utilizzeranno lo slogan: “Contro ogni violenza e discriminazione, in rete, Unisin con e a fianco delle Donne”, scelto anche come titolo della tavola rotonda organizzata per il giorno 31 marzo a Roma dalle ore 10.00 alle 17.00 presso la Sala Riunioni Unisin di Viale Liegi n. 48.
Le Donne rivestono nella società più ruoli che sono fondamentali nella vita familiare, nella vita lavorativa, nell’imprenditoria, nel commercio, nei mondo dei saperi e dell’educativo, nell’arte e nella cultura, nella sanità, nella politica, nelle istituzioni, nel sindacato, in breve in ogni settore e situazione.
La giornata dell’8 marzo vede nel mondo e in Italia un susseguirsi di eventi, di incontri, di immagini, di parole che costituiscono veri e propri momenti di approfondimento e focalizzazione sulle tematiche delle politiche di genere e di pari opportunità, di tutela contro ogni forma di violenza e di discriminazione, di prevenzione e cura della salute e sono l’occasione per riflettere tutti insieme sulla condizione della donna nella società moderna. Questo 8 marzo è caratterizzato, per la prima volta, dallo “sciopero delle Donne” che incroceranno le braccia in 40 Paesi a significare che “se nostre vite non valgono, noi ci fermiamo”. Per chi non potrà scendere in piazza a manifestare, la protesta potrà essere portata avanti in diversi modi fra i quali ad esempio non fare la spesa e non accendere gli elettrodomestici.
La “protesta” e la giornata riportano al vero senso di questo 8 marzo che spesso si è perso per dare spazio alla parte più consumistica della ricorrenza, facendo riflettere sul rifiuto di ogni discriminazione, della violenza di genere in tutte le sue forme, dell’oppressione, dello sfruttamento, del sessismo, del razzismo, dell’omo e transfobia.
Un giorno che rappresenta l’apice dei tanti giorni che compongono l’anno, per ricordare sempre e in ogni momento, in ogni nostra azione, l’importanza e la trasversalità di tutte queste politiche, che hanno importanti ripercussioni sulla vita quotidiana di ogni Persona e non solo su quella della Donna.
La crisi economico-finanziaria purtroppo non è ancora superata e i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori continuano ad indebolirsi non solo nel settore privato ma anche in quello pubblico,
rendendo sempre più difficile riuscire a portare avanti politiche attive di conciliazione della vita professionale con la vita familiare. Il “lavoro”, l’”impegno” delle Donne e il “contributo concreto” rappresentano un alto valore e una ricchezza per la nostra società e per l’economia che non possono essere in alcun modo sostituiti o trascurati. Tuttavia continua a non essere riconosciuta alle Donne una reale parità né economica né a livello di carriera, né una efficiente tutela contro ogni forma di violenza.
Anche quest’anno, come per il passato, non ci stancheremo mai di ripetere che le politiche di genere e pari opportunità, su cui dovrebbero essere incentrate tutte le politiche locali e nazionali, sono trasversali a qualsiasi azione, a qualsiasi intervento normativo e legislativo. Per quanto ci riguarda, come Unisin, siamo da sempre impegnati a che esse rappresentino, anche nel nostro settore, un elemento essenziale sia nella contrattazione collettiva nazionale che in quella di secondo livello. Sedi queste in cui definire e normare in misura migliorativa le previsioni per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, la tutela della maternità e paternità, della genitorialità, della disabilità, con attenzione al part time, alla valorizzazione delle risorse umane, al welfare aziendale, all’impatto dell’orario esteso sulle politiche di conciliazione.
Continuano anche quest’anno a susseguirsi riorganizzazioni e ristrutturazioni aziendali che possono costituire, con rimodulazione degli orari di lavoro e delle distanze casa/sede lavoro, momenti di vera e propria criticità in particolare per le Donne sulle quali cede quasi interamente il lavoro di cura nei confronti di bambini e anziani. Compito del Sindacato è quello di vigilare e monitorare l’applicazione della contrattazione collettiva e degli accordi di secondo livello nell’ottica di garantire un reale equilibrio tra esigenze di vita e lavoro.
Anche quest’anno per le Colleghe abbiamo predisposto, in occasione dell’8 marzo, il calendario da tavolo e l’utile calendarietto che ci accompagneranno fino all’8 marzo 2018, elaborati dall’artista Alex Preti.
UNISIN, anche con le iniziative di Unisin Donne & Pari Opportunità, continua a portare avanti la sua azione di tutela dei diritti delle Donne in genere e delle proprie Iscritte nello specifico. Lo slogan scelto per il 2017 ci accompagnerà nella nostra opera concreta e nel nostro lavoro quotidiano volto a favorire il raggiungimento di reali pari opportunità e di tutela della Donna “contro ogni violenza e discriminazione”. Invitiamo tutte le Strutture a segnalarci eventuali iniziative previste sui territori in modo che possano essere pubblicizzate a mezzo della nostra testata giornalistica online Professione Bancario.
Buon 8 marzo!

scarica il pdf