Lavoro agile e premi per risultati eccezionali in Findomestic

“La ricerca di una miglior conciliazione tra le esigenze della vita privata e quelle del lavoro è la formula giusta per migliorare la produttività e l’efficienza anche in contesti già caratterizzati da performances e risultati straordinari” dichiara Tommaso Vigliotti, Dirigente Nazionale del Sindacato UNISIN commentando l’accordo che introduce in Findomestic Banca diverse forme di lavoro agile.
“Spinti da questa convinzione – continua Vigliotti – e muovendoci anche in anticipo rispetto all’approvazione di una normativa di legge in materia di smart working, abbiamo previsto un periodo sperimentale di 12 mesi, con l’introduzione di lavoro agile, che prevede la possibilità di lavorare da casa o altro luogo a scelta del collega per uno o due giorni alla settimana; abbiamo disciplinato il telelavoro, cioè il lavoro svolto interamente da casa; e abbiamo aperto a schemi orari diversi rispetto a quello standard vigente in azienda, ma sempre nei limiti del CCNL”.
“In un’epoca caratterizzata da pressioni commerciali insostenibili finalizzate a risultati di corto respiro ma che sul lungo periodo hanno effetti dannosi per il sistema e per l’economia oltre che per il benessere psicofisico dei lavoratori – afferma Vigliotti – noi miriamo ad invertire la rotta e siamo convinti che la strada da seguire sia quella di migliorare il clima di lavoro e mettere in condizione i colleghi di esprimere in serenità il proprio ampio potenziale”
“Con questo accordo – spiega il Dirigente di UNISIN – si conferma la tradizione di profonda attenzione e sensibilità agli aspetti sociali che caratterizza le relazioni sindacali in Findomestic Banca”.
“Contestualmente – conclude Vigliotti – abbiamo sottoscritto altri importanti accordi: sul Premio Aziendale con l’obiettivo di confermare le due mensilità anche per il prossimo biennio; sul contributo spese che l’azienda paga per il fondo pensione che viene incrementato da 2 a 2,5 volte rispetto a quanto pagano i lavoratori e, in questa occasione, abbiamo strappato un contributo aggiuntivo pari a 150€ sulla posizione individuale di ogni iscritto al fondo pensione; ed infine, come riconoscimento extra per gli straordinari risultati dell’ultimo anno, preteso con fermezza dalle Organizzazioni Sindacali, un contributo di 500€ in welfare aziendale”.

scarica il pdf