30.06.2017 comunicato incontro riorganizzazione ex art.16 CCNL

Come annunciato in data odierna le scriventi Segreterie si sono confrontate nell’ambito della fase finale del processo di riorganizzazione aziendale, da cui partirà il nuovo Ente.  In tale sede, dopo l’illustrazione di parte aziendale di alcune slide concernenti le recenti determinazioni del Commissario straordinario, con cui sono stati nominati i Responsabili delle Strutture Organizzative e le figure di responsabilità previste dalla compliance normativa dell’EPE, come parte Sindacale NON abbiamo inteso sottoscrivere il previsto verbale di accordo, riscontrandovi incongruenze nel contenuto e non chiare e sufficienti garanzie con riferimento alle effettive ricadute nei confronti dei Lavoratori.
A nostro giudizio questi gli aspetti determinanti:
 il perimetro, errato, all’interno del quale si è svolta la procedura di riorganizzazione, che riteniamo andasse inquadrata sotto il dettato normativo previsto dall’ex art.47 L.428/90 e che in tema avrebbe rappresentato maggiori e più ampie garanzie per il personale coinvolto ai sensi dell’art. 2112 c.c.;   gli incontri (3 in totale, con i primi 2 interlocutori…) hanno avuto come un’unica costante la scarsità di dati ed elementi su cui basare il confronto.
Anche sul fronte della possibilità di prorogare di un anno i distacchi in Equitalia Giustizia per 32 risorse, viste le pesanti penalizzazioni in termini di attribuzione delle (s)valutazioni ai colleghi interessati da tale formula, abbiamo deciso di NON sottoscrivere il relativo verbale di accordo.
In un periodo delicato come l’attuale, in cui il passaggio all’EPE è costellato di ricorsi e vari organi giudiziari hanno acceso i fari sugli atti amministrativi propedeutici alla nascita dello stesso ente, le scriventi OO.SS. hanno inteso prendere una linea di rigore nel rispetto delle regole e di estraneità alle parti in causa. Per coerenza. Questa sì, solo e sempre a tutela delle Lavoratrici e dei Lavoratori.
Informiamo che a breve ci sarà un ulteriore step che interesserà la fase di armonizzazione dei CIA ex Holding ed EQSR.

scarica il pdf