RISCOSSIONE: TOCCATO IL FONDO

Riscossione:toccato il fondo

Nel settore della riscossione oramai si è toccato il fondo nella storia delle relazioni sindacali

“Nel settore della riscossione oramai si è toccato il fondo nella storia delle relazioni sindacali e si rischia il punto di non ritorno”, tuona il Segretario Generale di UNISIN Emilio Contrasto, commentando gli ultimi avvenimenti nei rapporti tra la ex Equitalia, ora Agenzia delle Entrate / Riscossione – divenuto ente pubblico – e la stessa UNISIN.
“Sembra che si stia facendo di tutto per “neutralizzare” le iniziative della nostra Organizzazione e quindi, come Sindacato, siamo costretti a difenderci”, spiega Contrasto annunciando il ricorso ex art. 28 che UNISIN sta promuovendo nei confronti di Agenzia delle Entrate / Riscossione per comportamenti antisindacali.
“L’ultima trovata per provare a colpire UNISIN – chiarisce Contrasto – è la variazione della platea di riferimento utile per la determinazione della rappresentatività, col fine di escludere questa Organizzazione Sindacale dalle trattative per il rinnovo del CCNL di Settore. Ricordo che UNISIN è tra le Organizzazioni Sindacali che da oltre sette anni chiede il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro per cui la decisione di Equitalia rappresenta un durissimo attacco, un atto discriminatorio e vessatorio che respingiamo con forza”.
“Si è arrivati al punto – prosegue Contrasto – che Equitalia, in contraddizione con quanto sempre avvenuto finora, ha deciso di conteggiare il dato della rappresentatività su un insieme unico di lavoratori che, oltre a quelli di Agenzia delle Entrate / Riscossione, computa anche il bacino di Riscossione Sicilia, considerando le due entità come una realtà unica. Questo non solo non è mai avvenuto in passato, quando si sono sempre considerati separatamente il Gruppo Equitalia da Società Riscossione Sicilia, ma oggi è ancor più una palese forzatura visto che il Gruppo di Società per Azioni Equitalia non esiste più, e che è stato istituito un Ente Pubblico Economico in cui sono confluiti gli ex lavoratori di Equitalia S.p.A. e di Equitalia Servizi di Riscossione S.p.A., con esclusione dei lavoratori di Equitalia Giustizia S.p.A. e dei lavoratori di Riscossione Sicilia S.p.A. (società rimaste in vita)”.
“Tutto ciò – evidenzia il Segretario di UNISIN – segue ad una serie di attacchi rivolti ad esponenti della nostra Organizzazione, che sono stati oggetto di gravi provvedimenti disciplinari, evidentemente mirati”.
Contrasto conclude avvisando che “tutto questo è inaccettabile e ci stiamo opponendo in tutte le sedi opportune, non escludendo anche iniziative di protesta e contestazione a tutti i livelli”.

scarica il pdf