Dichiarazione congiunta Abi e OO.SS.su molestie e violenze di genere nei luoghi di lavoro nelle banche

Firmata Dichiarazione congiunta Abi e Organizzazioni Sindacali su molestie e violenze di genere nei luoghi di lavoro nelle banche Banche e Sindacati di settore uniti contro la violenza sulle donne per rafforzare e diffondere la consapevolezza nelle aziende, nelle persone che vi lavorano e nei loro rappresentanti sull’importanza di prevenire, contrastare e non tollerare ogni forma di comportamento che abbia

Continua a leggere

I SEGRETARI GENERALI NEL PROSSIMO INCONTRO CHIEDERANNO LA PROROGA DEL CONTRATTO

Riunione Abi Sindacati

I Segretari Generali di FABI, First CISL, Fisac CGIL, UILCA e UNISIN riuniti in data 4 febbraio 2019 hanno deciso di comunicare ad ABI, nel previsto incontro del 13 febbraio 2019, la seguente posizione: proroga del CCNL (31 marzo 2015) al 31 maggio 2019, fatta eccezione per l’ex art.81 comma 6 (ripristino del calcolo del TFR previsto dalla legge). Conseguentemente

Continua a leggere

Rinnovo CCNL i sindacati incontrano l’ Abi

Accordo 30/01/2019

Rinnovo del contratto nazionale – incontro in Abi È stato sottoscritto martedì 29 gennaio un Verbale di Accordo con cui abbiamo condiviso con Abi l’avvio di un calendario serrato di incontri, per “ricercare le tematiche di maggiore rilevanza” che saranno da affrontare nell’ambito del rinnovo del Contratto Nazionale del Credito. Questo percorso dovrà avere termine entro il 28 febbraio, mentre

Continua a leggere

Pressioni commerciali: parte la commissione nazionale

Pressioni commerciali

Nell’incontro svoltosi oggi, mercoledì 12 dicembre, le Parti hanno posto come assoluta priorità una corretta e concreta applicazione dell’Accordo su Politiche Commerciali e Organizzazione del Lavoro dell’8 febbraio 2017. In tale ambito si è ribadita la contrarietà a qualsiasi forma di pressione indebita sui lavoratori bancari per la vendita di prodotti, definendo la necessità di una verifica sui sistemi incentivanti

Continua a leggere

Vertenza Unicredit: l’azienda è sorda……. Facciamoci sentire!

Dal mese di settembre, consapevoli delle difficoltà organizzative e gestionali createsi in banca, abbiamo intrapreso un percorso negoziale che permettesse di individuare soluzioni condivise per migliorare un clima aziendale pesantissimo. Abbiamo trovato, invece, un’azienda “muro di gomma” che, pur ammettendo disservizi e disfunzioni, continua a ritenere che si può andare avanti così, scaricando di fatto tutto il peso delle ristrutturazioni

Continua a leggere

CCNL: avviato il percorso di preparazione della piattaforma unitaria

Riunione Abi Sindacati

COMUNICATO UNITARIO Le segreterie nazionali delle Organizzazioni Sindacali del credito (Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin) si sono incontrate questa mattina per avviare il percorso di preparazione della piattaforma unitaria per il rinnovo del CCNL. Durante l’incontro è stata unanimemente condivisa la necessità di approntare una proposta di rinnovo che punti a realizzare, in un contesto in continuo

Continua a leggere

BANCHE, SINDACATI AL GOVERNO: LE DEDUZIONI FISCALI NON SONO AGEVOLAZIONI

comunicato unitario

BANCHE, SINDACATI AL GOVERNO: LE DEDUZIONI FISCALI NON SONO AGEVOLAZIONI. NON DISPOSTI A PAGARLI CON IL RINNOVO DEL CCNL A proposito del DEF, nessuno pensi di scaricare il costo dello spread sul Paese e il taglio eventuale della deducibilità degli interessi passivi per le banche, sui lavoratori/lavoratrici del credito che in questi anni di crisi hanno già pagato pesanti sacrifici

Continua a leggere

Lettera al Messaggero

Al Direttore del Messaggero Dott. Virman Cusenz e p.c. Al Vice Direttore Dott. Osvaldo Paolini Al Resp. Economico Dott. Umberto Mancini Dott. Rosario De Mito Egregio Direttore, abbiamo colto che sul Messaggero di oggi, nell’articolo a firma Rosario De Mito, relativo al rinnovo del contratto del credito, si conclude affermando che “da parte dei sindacati c’è la volontà di legare

Continua a leggere

Caro ministro Di Maio

Caro Ministro Di Maio, la Mafia è prima di tutto un’organizzazione criminale ed è profondamente irrispettoso nei confronti dei 300 mila lavoratori/ci Bancari parlare di “atteggiamenti Mafiosi anche nelle banche”. Diverso sarebbe stato rivolgersi a quei banchieri corrotti e criminali che hanno portato alcune banche al fallimento e che noi abbiamo sempre fermamente sempre condannato. Auspichiamo che la Magistratura proceda

Continua a leggere
1 2 3 6