Il Punto Su num.13/2018 – Non può essere licenziato il lavoratore che effettua registrazioni a propria tutela

IL LAVORATORE CHE REGISTRA LE CONVERSAZIONI CON I COLLEGHI AL FINE DI TUTELARSI NON PUO’ ESSERE LICENZIATO   La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con la Sentenza n. 11322 pubblicata il 10 maggio 2018, ha stabilito che è illegittimo il licenziamento del Lavoratore che ha registrato conversazioni con i colleghi, senza informarli, al fine di tutelare la propria persona sul

Continua a leggere

Il Punto Su num.12/2018 – assegni per il nucleo familiare – periodo 1/7/2018 – 30/06/2019

La Legge n.153/1988 prevede la corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare in favore dei lavoratori dipendenti, lavoratori dipendenti agricoli, lavoratori domestici, lavoratori iscritti alla “Gestione Separata”, titolari di pensione a carico del Fondo Pensioni lavoratori Dipendenti, dei fondi speciali ed ex ENPALS, titolari di prestazioni previdenziali, lavoratori in altre situazioni di pagamento diretto. L’assegno decorre dal primo giorno del periodo

Continua a leggere

Il Punto su num.11/2018 – al lavoratore non può essere attribuito potere di polizia

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con la Sentenza n. 8407 pronunciata il 5 aprile 2018 chiarisce un importante aspetto relativo all’attribuzione o meno, da parte del Datore di lavoro, del potere di polizia al Lavoratore, potere da esercitare, a sua volta, nei confronti dei propri sottoposti. La Suprema Corte ha esaminato il caso di una Lavoratrice licenziata dal proprio

Continua a leggere

Il Punto num.10/2018 – Licenziamento illegittimo

IL LICENZIEMENTO E’ ILLEGITTIMO IN CASO DI SPROPORZIONE RISPETTO AI FATTI CONTESTATI E QUALORA L’AZIENDA NON AGISCA CON CORRETTEZZA E BUONA FEDE La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con l’Ordinanza n. 9339 emessa il 16 aprile 2018, è intervenuta a seguito del ricorso di un Lavoratore avverso il provvedimento di licenziamento operato nei suoi confronti da un’azienda per ingiustificata assenza

Continua a leggere

Il Punto su num.9/2018 – nullità del licenziamento

Il Punto su num.9/2018

E’ nullo il licenziamento se, in sede di procedura disciplinare, il datore di lavoro non mostra al lavoratore la documentazione su cui si basa la contestazione. La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con Sentenza n. 7581 emessa in data 27 marzo 2018, ha chiarito che è un diritto del Lavoratore, sottoposto a procedimento disciplinare, poter richiedere la visione della documentazione

Continua a leggere

Il Punto Su num.8/2018 – preavviso in caso di trasferimento

Trasferimenti

Preavviso in caso di trasferimento ad unità produttiva situata in altro comune Riteniamo utile ricordare le previsioni del CCNL del settore Credito in materia di preavviso nel momento in cui l’Azienda dispone il trasferimento del Dipendente presso altra unità produttiva situata in Comune (piazza) diverso. Restano ovviamente salve eventuali previsioni migliorative definite nella contrattazione di secondo livello. AREE PROFESSIONALI (art.

Continua a leggere

Il Punto Su num.6/2018 – bonus asilo nido

Bonus asilo nido

CONTRIBUTO BONUS ASILO NIDO – IL 31 MARZO 2018 SCADE IL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE RELATIVE ALL’ANNO 2017 Il 31 marzo 2018 scade il termine per inviare la documentazione relativa alle domande per ottenere il contributo “Bonus asilo nido” per l’anno 2017 (art. 1 Legge 11 dicembre 2016 n. 232). L’INPS ha altresì comunicato che, a partire dal 2

Continua a leggere

Il Punto su num.5/2018 – mancata tempestività della contestazione

contestazione disciplinare

LA MANCATA TEMPESTIVITA’ DELLA CONTESTAZIONE NON ANNULLA IL LICENZIAMENTO MA DETERMINA L’INDENNITA’ RISARCITORIA IN FAVORE DEL LAVORATORE La Corte di Cassazione a Sezioni unite, con la Sentenza n. 30985 emessa il 27 dicembre 2017, è intervenuta per chiarire la questione delle conseguenze riconducibili alla illegittimità di un licenziamento disciplinare a seguito di contestazione comunicata dal Datore di Lavoro al Dipendente

Continua a leggere

Il Punto Su num. 4/208 – Il lavoratore in malattia può svolgere attività ludiche

spiaggia

Il lavoratore in malattia può svolgere attività ludiche, purchè rispetti le fasce orarie di reperibilità e non ritardi la sua guarigione La Sentenza della Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, n. 1173, emessa il 18 gennaio 2018, definisce in modo chiaro un principio in tema di attività ludiche svolte dal Lavoratore dipendente durante il periodo di malattia. La Suprema Corte, valutando

Continua a leggere
1 2 3 11