AUMENTI CONTRATTUALI

denaro-spiccioli1

Si ricorda che con l’Accordo di rinnovo del CCNL del 31 marzo 2015 è stato concordato un incremento salariale medio (prendendo a riferimento un inquadramento di 3a Area Professionale, 4° livello retributivo) pari ad € 85,00 per 13 mensilità, sulla voce “stipendio”. Restano invariate le voci “scatti di anzianità” ed “ex ristrutturazione tabellare”.

Continua a leggere

Garante Privacy: vietato il controllo dei dati personali attraverso smartphone concessi in uso ai lavoratori

smartphone2

Come noto, il D.Lgs. 151/2015 in attuazione del Jobs Act (Legge Delega n° 183/2014) ha modificato l’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori prevedendo, tra l’altro, che la procedura necessaria per l’installazione di strumenti da cui derivi la possibilità di controllare a distanza i lavoratori (accordo sindacale o, in subordine, autorizzazione dell’Ispettorato del Lavoro) “non si applica agli strumenti utilizzati dal

Continua a leggere

Video sorveglianza e Licenziamento disciplinare

congedo

Con la sentenza n. 22662 dell’8 novembre 2016 la Corte di Cassazione, Sezione lavoro, è tornata ad occuparsi del rapporto tra i “controlli difensivi” posti in essere dal datore di lavoro e la legittimità del licenziamento disciplinare. Il caso riguarda un furto commesso da una lavoratrice e scoperto mediante i filmati di un impianto di videosorveglianza installato senza un preventivo

Continua a leggere

Aumenti contrattuali

aumento

Si ricorda che con l’Accordo di rinnovo del CCNL del 31 marzo 2015 è stato concordato un incremento salariale medio (prendendo a riferimento un inquadramento di 3a Area Professionale, 4° livello retributivo) pari ad € 85,00 per 13 mensilità, sulla voce “stipendio”. Restano invariate le voci “scatti di anzianità” ed “ex ristrutturazione tabellare”. Tale incremento medio verrà erogato in tre

Continua a leggere

CONTROLLO A DISTANZA: CHIARIMENTI DEL MINISTERO

Il Ministero del Lavoro è intervenuto, con la nota n° 1241 del 1° giugno 2016, per fornire chiarimenti sul comma 1 dell’art. 4 della legge n. 300/1970, così come modificato dall’art. 23 del Decreto Legislativo n° 153/2015 (attuativo del Job Act). L’intervento chiarificatore è relativo, dunque, agli accertamenti ispettivi e alle sanzioni per i datori di lavoro che, in assenza

Continua a leggere

I Quaderni di Unisin n.4/2015 – Il Lavoro ai tempi del Jobs Act

I Quaderni di Unisin n.4/2015 – Il Lavoro al Tempo del Jobs Act   Con l’emanazione degli ultimi quattro decreti legislativi attuativi della Legge Delega 10 dicembre 2014, n° 183, pubblicati in Gazzetta Ufficiale il 23 settembre 2015, giunge a compimento la Riforma del Lavoro nota come “Jobs Act”. Gli ultimi quattro decreti si occupano di: ammortizzatori sociali; attività ispettiva;

Continua a leggere

I QUADERNI UNISIN N. 3/2015

IL LAVORO AI TEMPI DEL JOBS ACT   Con l’emanazione dei secondi due decreti legislativi attuativi della Legge Delega 10 dicembre 2014, n° 183, pubblicati in Gazzetta Ufficiale il 24 giugno 2015, va avanti la Riforma del Lavoro nota come “Jobs Act”. Questi due decreti legislativi si occupano, rispettivamente, della revisione dei contratti di lavoro e della normativa in tema di

Continua a leggere
1 2 3