CONTROLLI A DISTANZA: NESSUNA LIBERALIZZAZIONE

Una delle modifiche maggiormente significative introdotte dal decreto legislativo n. 151 del 2015 (in particolare con l’art. 23 del decreto citato) ha riguardato l’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori. L’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori disciplina il c.d. controllo a distanza, ovvero quella tipologia di controllo esercitabile da remoto dal datore di lavoro, ricorrendo a specifici strumenti tecnologici, nei confronti

Continua a leggere

RIMEDI AL LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO

RIMEDI AL LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO ALLA LUCE DELL’EVOLUZIONE NORMATIVA E GIURISPRUDENZIALE (documento a cura dell’Ufficio Studi di Unisin) La materia dei licenziamenti e, in particolare, quella dei rimedi che il legislatore mette in campo per compensare lo squilibrio generato da un licenziamento illegittimo è ricca e, soprattutto, è stata oggetto di diversi interventi di natura legislativa e giurisprudenziale. Il tema appare

Continua a leggere

Guida al nuovo riscatto della laurea e alla pace contributiva

La Guida costituisce solamente un ausilio alla lettura di alcune novità introdotte in campo previdenziale con il D.L. 4/2019 , come modificato con la L. di conversione n° 26/2019, e -ovviamente non può essere in alcun modo ritenuta sostitutiva o interpretativa delle norme in materia. Per la redazione si è fatto riferimento, in particolare, alla seguente normativa: • Decreto Legge

Continua a leggere

QUOTA 100 – CIRCOLARE ESPLICATIVA A CURA DELL’UFFICIO STUDI DI UNISIN

“QUOTA 100” è un meccanismo che, una volta riconosciuta la sussistenza di determinati requisiti, garantisce, l’accesso volontario alle prestazioni pensionistiche in regime anticipato. Rappresenta una nuova modalità di pensionamento che si aggiunge a quelle ordinarie già previste: pensione anticipata e pensione di vecchiaia. La fonte normativa che ha introdotto “QUOTA 100” è il Decreto Legge 4/2019 (artt. 14 e 15)

Continua a leggere

Garante Privacy: vietato il controllo dei dati personali attraverso smartphone concessi in uso ai lavoratori

Come noto, il D.Lgs. 151/2015 in attuazione del Jobs Act (Legge Delega n° 183/2014) ha modificato l’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori prevedendo, tra l’altro, che la procedura necessaria per l’installazione di strumenti da cui derivi la possibilità di controllare a distanza i lavoratori (accordo sindacale o, in subordine, autorizzazione dell’Ispettorato del Lavoro) “non si applica agli strumenti utilizzati dal

Continua a leggere